Guerra Yom Kyppur

Il sei ottobre 1973 le forze armate Egiziane sul canale di Suez e quelle Siriane sulla linea del Golan,scatenarono un attacco coordinato,con le variazioni dei rispettivi calendari OGGI é la festa ebraica del Kyppur.La festa ebraica, allora coincideva con la festa del Ramadan per egiziani e siriani.L’attaccco non fu completamente inatteso da parte degli Israeliani,che eran stati allertati gia’ da qualche settimana da loro spie,una in particolare che ebbe o avrebbe avuto peso particolare,detta la “fonte”che viene identificata nel genero di Nasser,che era consigliere personale di Sadat.Malgrado questi “preavvisi” una certa sorpresa tattica le forze congiunte SiroEgiziane,riuscirono ad ottenerla.Gli egiziani riuscirono ad attraversare il canale,sfondando la linea fortificata Bar Lev,creando una forte testa di ponte ben coperta da un imponente sbarramento antiareo con missili SA7 guideline (sovietici) una quantita’ di sa6 sempre antiaerei e un enorme quanrita’ di rpg,(che oggi vediamo in mano a tutte le forze ribelli di tutto il mondo).Le prime quarantotto settantadue ore furono per Israele estremamente dure,specie sul fronte Siriano,dove l’uso delle colonne corazzate da parte dei siriani,fu efficace e molto determinato.In questa fase,gli Israeliani ebbero perdite importanti perché si incaponirono in violenti contrattacchi inutili e dispendiosi,ma ritrovato un certo ordine tattico,passarono a una azione piu’ meditata.In principio sul fronte siriano (il piu’ delicato) e a prezzo di duri combattimenti di carri e artiglieria,riuscirono a ripristinare tutta la linea avanzando in territorio siriano (il coordinamento con gli egiziani era fortemente diminuito!),gli egiziani,non accondiscendendo ai consigli dei generali sovietici,uscirono dalla testa di ponte e accettarono combattimenti manovrati di carri,dove gli Israeliani erano oggettivamente superiori.Poi ci fu il colpo di genio ( e di fotunata audacia)di Sharon,che passo’ sulla sponda occidentale del canale accerchiando la terza armata egiziana,ma oramai la parte cruenta della guerra era passata, adesso c’era la parte politica e diplomatica.Questa breve sintesi oltre a narrare gli avvenimenti,serviva a rimarcare che le guerre,NON vengono combattute solo,sul campo,ma spesso sono vinte o perdute,nelle sedi diplomatiche o nei circoli dove si scontrano e incontrano agenti dei servizi,avventurieri,traditori,idealisti,personaggi i piu’ strani e pericolosi!E’molto probabile che cose simili accadano oggi,intorno gli avvenimenti in Siria (Aleppo)in Irak,a Raqqa o a Mossul,o ancora a Ankara

Annunci

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...