Eventi Africani

L’unico esempio descrivendo la geografia politica dell’area, che é possibile fare é che esiste una “faglia sismica” che si muove partendo da LIBREVILLE (Gabon) che giunge a CONGO Brazaville,governato da Denis Sassou Nguesso,(altro Presidente ad vitam!) appena “rieletto”,(ex cognato di Ali Bongo del Gabon),la faglia corre in un ulteriore punto di frattura (grave!) che é la Repubblica Democratica del Congo,capitale KINSHASA ,”governato” da JOSEPH KABILA ,che sta’ agitandosi per “rinnovare” il suo mandato,sicuramente ci saranno SERI problemi,in un paese colossale,ricchissimo,un autentico incubo logistico,per trasporti e viaggi,con popolazioni POVERISSIME!E per non privarsi di nessun incubo prossimo venturo,il Gabon confina con il Camerun,retto dal 1982 da Paul Biya,(che ama molto l’ITALIA,a ROMA,gradisce, l’Hotel Cavalieri Hilton,lo incrociavo spesso).Purtroppo, A nord deve vedersela con Boko Haram!di fatto come decano politico,ha preso il posto del defunto Ali BONGO.non vi descrivo “altre” criticita’ nella area….MA credo ce ne sia abbastanza..!L’Africa ha delle enormi potenzialita’,ma deve uscire da questo vicolo cieco delle dinastie e delle etnicita’che ne condizionano tremendamente lo sviluppo,che é nei fatti una prospettiva concreta,ha risorse,popolazione giovane,una capacita’ di sopportazione che fa’ tenerezza,sono pazienti,tenaci,grandi lavoratori, possono farcela (DA SOLI!) ma temo dovranno passare attraverso convulsioni di “cambiamento” molto forti..(Ecco l’esempio del terremoto).

Annunci

4 Comments

  1. Sono sempre dell’idea che i nostri sistemi non possono funzionare in Africa (almeno quella “nera”). Parlando con alcune persone un paio d’anni fa in Uganda e Zambia mi era stato fatto capire come alla fine la nazione viene sostanzialmente gestita come un villaggio, su altra scala ovviamente e con alcuni obblighi in più, ma l’essenza rimane. Il concetto del “io ti do ora affinché tu (capo) mi darai poi” e quello della nomina a vita del capovillaggio sono i più palesi. La solita necessità ipocrita occidentale, o neocon (come va di moda dire), di esportare sistemi anche laddove non possono funzionare è ridicola alla base. Non può funzionare e, anzi, spesso non porta che ulteriori conflitti. Credo fermamente che l’impegno e la visione politico-sociale che continuiamo ad avere debbano cambiare il più in fretta possibile in favore di un approccio pragmatico.

  2. Il commento,in astratto é corretto,ma é utiltaristico,direi “neocoMlonialista”Mi spiego,Il “patto tribale” é sempre esistito anche nella Grecia di Pericle,ma l’evoluzione sociale,”impone” il cambiamento,noti che NON é soltanto “democratico” ma in TUTTE le societa’,perché per perpetuarsi DEVE prevedere l’ascensore sociale,proprio per rendere “liquido” il sistema!! esempi “estremi” i sistemi totaltari,ComunisMI,Fascismo,Nazismo,a loro modo,prevedevano delle “transizioni”di apparato MAI dinastici! saluti cordiali (ben tornato)

    1. la pungolo ancora : perché partiamo sempre dal punto di vista che il cambiamento deve portare al nostro progresso e alla nostra evoluzione sociale? In fondo chi ci dice che la nostra è proprio la strada giusta? e se lo fosse la loro e il modello del piccolo villaggio con il proprio capo fosse il migliore?
      ci sono delle piccole comunità aborigene della Papua che credono che le cose possano andare avanti solo se domani è come ieri ed infatti sono ancora ad uno stadio primordiale, ma, cosa importante, loro ci sono ancora, mentre delle nostre civiltà antiche quante ce ne sono ancora?
      Lo so, sono tutte, ma proprio tutte, domande provocatorie. È questo il bello… A presto!

      1. GRAZIE! La risposta é “cattiva”; Perché una “societa’”piccola NON é civilta’,ma comunita’.Per civilta’ dobbiamo coinvolgere -per periodi-mediolunghi,grosse quantita’ di popolazione! sopravvivere non vuol dire “produrre” evoluzione umana.La provoco,gli “eserciti” sono espressione sociale,(grandi masse) piccoli gruppetti ,sono semplici volteggiatori,banditelli da strada. Cesare un generale….”il Passatore”un banditello!

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...