Misteri dell’Economia del DAESH

Il cosiddetto stato islamico (daesh),che gravita tra un pezzetto di Siria e di Irak ha un budget,in deficit,come un qualsiasi Stato degli “”infedeli” e anche dei “loro” correligionari,L’Arabia Saudita ad esempio, malgrado l’ economia sia florida,eppure é in deficit!Torniamo al Daesh,conosco un rapporto riservato della Congressional Research Service (CRS) che ha consegnato al Congresso USA un rapporto di 32 pagine,dove si riconosce appunto il “deficit” ma si analizzano le fonti delle “entrate” di questa organizzazione.Un aiuto importante  arriva dall’estero,che il CRS definisce pudicamente di “Donatori esterni privati””di Arabia Saudita,Qatar,Emirati Arabi Uniti,Kuweit.Conosciamo anche le previsioni di spesa(come ogni “stato” serio!),sono stanziati 250 milioni di dollari,per le operazioni militari,il soldo alla truppa varia,secondo il grado da 400 a 600 dolari,piu’ “benefit”in natura cibo,vestiario,auto,donne(schiave!).La spesa per l’amministrazione di Mossul (la capitale) é prevista a UN milione al giorno,le entrate petrolifere (contrabbando con la Turchia) ammontano a 5-6 milioni settimanali,cui dobbiamo aggiungere traffico di opere d’arte,riscatti,tasse “religiose”(imposte agli infedeli).Il Congresso viene sollecitato a istituire una commissione di inchiesta sui finanziamenti e …sui paesi di provenienza,meglio tardi che mai.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...