Trump…titilla gli autonomisti

Il presidente Trump,dopo il fallimento dell’impetuoso,tempestoso,ormonale,tentativo, di”comprarsi ” la Groenlandia . Come tutti gli immobiliaristi “cattivi” dei film,cercano di “corrompere “gli inquilini degli stabili da demolire, o da combinare la furfantata dell’anno! La Groenlandia è una provincia autonoma danese,grandel numerose volte l ‘Italia, abitata da 57000 persone. L’isola in sé è bella con belle zone,degne di nota,con distanze smisurate. Io ho visitato con grande curiosità (per me’!)La mitica Thule. La -chiave-per sfondare la porta (segnalata dalla CIA?)è una shampista con salone sulle alture di Nuuk,la signora Aleqa Hammond, ex primo ministro Simut (socialdemocratico )forzata alle dimissioni per accuse di avere distolto fondi pubblici! che adesso controlla il “mini partito “Nunatta Qitornai”,la Nostra parrucchiera presiede la Commissione degli Affari esteri del parlamento groelandese -l’ultima sua dichiarazione è stata “”È tempo che la presenza Americana sul nostro territorio ci porti dei bei guadagni””Trump, che alla risposta piccata,della capo del governo danese Mette Frederiksen, che ha definito “assurda “la profferta, seccato ha cancellato il viaggio programmato. In questo momento provo ad immaginare le risate e i commenti,al bar “Pascucci “di Nuuk (una vera istituzione! ).Intanto il giornale (che mi è stato letto da un amico dei luoghi )Sermitsiaq, con un titolo simpatico :(23 agosto)-GO TRUMP make Groenland great again!! “”!Un -piccolo -dettaglio, gli americani hanno una grande base (aeronautica )in Groenlandia,che contiene una grande quantità di rifiuti (anche radioattivi ),che RIFIUTANO di pulire -affermando che è incluso nelle spese di “affitto “stabilite molti anni orsono. La storia secondo me non è finita QUI. …!!

2 Comments

  1. Avevo letto dello status groenlandese di provincia autonoma, e istintivamente mi era venuto di pensare quello che lei scrive… in fondo “convincere” 20-30.000 persone non è così difficile, quando si dispongono di “argomenti” validi… La visione trumpiana mi sembra non tenga molto conto del carattere e dell’orgoglio di chi non ha nessuna voglia di vendersi e diventare il 52. stato americano, per cosa poi? Di riserve indiane in Usa già ce ne sono…

    Piace a 1 persona

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...