EUCLIDE TSAKALOTOS

Nominato il 6 luglio in sostituzione del tempestoso Yanis Varoufakis,potrebbe dare l’immagine della Grexit in senso inverso,cioé di Greco dell’estero!Nato a Rotterdam nel 1960,figlio di un ingegnere che lavorava per gli armatori,educato a Londra e Oxford,ha quel particolare accento oxfordiano, molto british.Nella migliore tradizione delle Universita’ Inglesi si radicalizza alla sinistra radicale per filosofia economica.Potremmo dire che Varoufakis é un marxista occasionale con influenza Keynesiana ( con estremismi intellettuali e narcisimo);Tsakalotos sembra un marxista piu’ applicato,meno dottrinario ma non meno determinato.Moscovici ,Commissario all’Economia Europea,lo ha definito molto cortese,modesto nell’ascoltare,diverso del tonitruante Varoufakis.E’ l’uomo della seconda fase,quella dello ristabilimento del dialogo. In effetti nella prima fase si era pensato ad un gioco delle parti tra Varoufakis e Tsipras,mentre il primo é realmente andato “oltre” creando quella aggresiva reazione del negoziato post referendum.Il nostro Euclide dagli anni dell’Universita’ si iscrive al Movimento della Giovinezza EuroComunista.Nominato Professore all’Universita’ di Atene,ha sostenuto certe manifestazioni e scioperi studenteschi degli anni 2000,membro di Syriza siede nel comitato centrale…ma questo anticapitalista di choc ha saputo fare investimenti avvisati alla Banca JPMorgan e nel fondo Black Rock,che gli hanno consentito comperarsi una bella villa in un quartiere chic di Atene,(cosa volete le mie “ascendenze “intelligence,non posso proprio dimenticarle!).Alla radice della sua scelta di “sinistra” oltre l’impianto intellettuale, c’é il suo malcontento per il trattamento dato alla “resistenza” greca comunista scaturita nella guerra civile tra il 1946 e il 1949. In una occasione pubblica ha dichiarato “”Noi siamo il solo paese d’Europa dove i resistenti sono stati trattati da paria mentre coloro che colaborarono con i Tedeschi se ne sono usciti bene””(fine citazione).Un “dettaglio” curioso! il cugino di suo nonno il generale Thrasyvoulos Tsakalotos (1897-1989) é tra i maggiori “distruttori” degli insorti comunisti. L’ultima sua opera é “Solco della Resistenza;laGrecia,la zona Euro e la crisi economica mondiale””Diagnosticando una crisi di democrazia nell’Unione, tra paesi Centrali e Periferici.In prospettiva costruendo un fronte di paesi e nazioni  “resistenti” alle regole liberali intangibili di Bruxelles.Dalla Spagna di Podemos all’Irlanda del Sinn Fein,che a marzo lo ha invitato a Dublino.Comunque un approccio piu’ cauto e meno “provocatorio” ha consentito di riparare lo strappo che si era creato.In una sua dichiarazione “calmante” ha detto con sense of humor;Io penso che viviamo in un mondo NON euclideo,dove le linee paralelle possono incrociarsi! Quando l’humor greco-british si scontra contro la regola teutonica di Schauble! (questa senza sorrisi…)

Annunci

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...