Nevrosi da Terrorismo

Accusato di avere fomentato il tentativo di colpo di stato,(15 luglio 2016),l ‘imam turco Fethullah Gulen,resta la bestia nera del Presidente Erdogan. Il suo nome,divenuto sinonimo di terrorismo,200 società editrici,giornali,radio,catene televisive sono state chiuse,almeno 80 scrittori perseguiti o imprigionati,centinaia di giornalisti impediti di esercitare.《Complice di Gulen》,è divenuta l’accusa pratica per arrestare,giudicare e condannare.Dal 2016,secondo le cifre fieramente annunciate dal Ministero turco dell’educazione,301.878 libri firmati da lui o in rapporto alle sue dottrine,sono stati distrutti,oltre ad essere interdetti in scuole e biblioteche.Con zelo(al solito. .stupido ),sono stati purgati anche manuali di geometria menzionando punto F.e punto G! -Notizia verificata sul sito ufficiale Turkey Purge. Funzionari -zelanti(?..)del palazzo di giustizia di Denzil -le targhe minerologiche, sono state coraggiosamente cambiate alle vetture di servizio con le lettere “F”e “G”.A Istanbul la -via del ridere -(in turco) “Gulen “e’stata debattizata.L’esule,vive in Pennsylvania…Erdogan ne farà cancellare il nome dagli atlanti? ?

2 Comments

  1. Tre anni che il “sultano” ha usato molto bene, per continuare a fare piazza pulita degli oppositori (specie curdi!) , continuare nell’opera di de-laicizzazione, occupare tutto il potere possibile.La Turchia però nonostante tutto non è piegata, e se le regioni più arretrate lo seguono ancora entusiasticamente, aver perso Istanbul e’ un bel colpo, anche a livello di immagine… d’altro canto, Erdogan mi sembra capace di fare “politica” ad alti livelli, intendendo difendere e ampliare gli interessi turchi (e i suoi) facendo leva sul forte nazionalismo ed anche su una certa “nostalgia” dell’impero ottomano. Prima o poi finirà anche lui, lascerà una società turca profondamente cambiata rispetto al suo avvento al potere, e molto divisa… personalmente non sono più stato in Turchia dal 2013, era ancora in corso la “rivolta” di piazza Taksim e si sentiva già dei morti in giro per il paese; ricordo la bellezza struggente di questo paese e la preoccupazione dei laici con i quali ebbi la fortuna di parlare… sono stati buoni profeti (e non è che il mondo politico sia stato inerte: ad un certo punto Erdogan perse la maggioranza, ma guarda caso intervennero le bombe dell'”Isis” che stranamente non colpì i sostenitori di Erdogan ma i socialisti ed i curdi (da va sans dire…). E così a pagare il pegno sono state le vittime, cornute e mazziate. Spregiudicato, cinico, senza scrupoli…

    "Mi piace"

    1. Condivido! È (sideralmente )Cinico (somiglia tanto a Nethaniaou ),anche parecchio “fortunato “(i colossali giacimenti di gas -di cui già parlai anni orsono ). Ma la “fortuna “è volubile! se gira -e GIRERÀ -La caduta sarà disastrosa. ….per la Turchia! !!di Erdogan poco conta.

      "Mi piace"

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...