B787…un dossier Fiammante

Domenica 5maggio c’è stato il doloroso incidente all’aeroporto di Sheremetyevo(Mosca).Il disastro è avvenuto in atterraggio di emergenza-è bene chiarire -NON un Boeing-,ma un Sukhoi SuprJet 100.Quando è accaduto-ovviamente -ne ho discusso con amici anche loro “vecchi “piloti, su modalità e procedure,sugli aerei,ancor più che sulle navi,l’incendio a bordo è l’emergenza più temuta . La conversazione è rapidamente passata ad un Rapporto(Segretato e Sconosciuto alla stampa!).Il 3 febbraio scorso c è stata una nota della FederalAviationAdministration(organismo della sicurezza aerea Usa),””riconoscendo “”un problema di concezione alle maniglie di apertura del sistema Antincendio ai motori(il B787 è bimotore),la segnalazione -riservata -è rimbalzata alla Agenzia europea per la sicurezza aerea.La notizia è stata blindata,da allarmati burocrati e ovviamente dai vertici Boeing. Altrettanto-Ovviamente -il giro di chi scrive queste righe ..ne è venuto a conoscenza. Oltre a segretare e blindare la notizia -le due “agenzie “(USA e EU)hanno “mormorato “che il problema è “Negligiabile”!!!IO e i MIEI amici non siamo molto convinti, di queste soluzioni. Ma le motivazioni di annaquare tutto,sono varie e tutte -per RISPARMIARE Denaro(risparmio uguale a guadagno).L ‘aereo è bimotore -come detto -quindi NON dovrebbe avere la certificazione ETOPS, che DEROGA l’obbligo di avere un aeroporto alternativo a max UN ora dall’aeroporto di destinazione. Consentendogli di poter “derogare “a QUATTRO ore di distanza. (Non poco. ..).In più informo il lettore che mediamente (statisticamente ) in una flotta di aerei lunga distanza,con 100 aerei,la manetta anti incendio,viene attivata -Almeno -UNA volta per anno -sia che una grossa avaria coinvolga un motore,una collisione con uccelli o che una parte meccanica ceda-In simili circostanze si attiva il sistema, permettendo di bloccare il flusso di kerosene e di olio! -Non mi sembra NEGLIGIABILE! !!al lettore. …il commento.

Annunci

2 Comments

  1. Sui giornali era passata la notizia che tante vittime erano state causate dalla stupidità di chi invece di evacuare in fretta l’aereo si era fermato a prendere i bagagli… dal suo articolo le stupidità messe in evidenza sono ben maggiori e diffuse. Mi chiedo: ma quanto costa effettuare quei controlli e quelle manovre (come diceva, una volta l’anno)? Sembra più sciatteria che altro, voglio dire costerà molto di più perdere un velivoli e le persone che ci sono sopra, tra risarcimenti, blocchi, danni di immagine… infine un chiarimento: l’aereo russo era un Suckoi, ma il problema era lo stesso dei Boeing? Questo non è strano? Buona giornata,

    Mi piace

    1. L ‘incendio in atterraggio è stato la ragione della ns conversazione su strumentisti e procedure Antincendio (oggi molto più avanzate dei miei tempi ),Argomentando ci siamo -trasmessi -le notizie sui problemi del 787. Togliergli la certificazione ETOPS, GLI fa perdere un sacco di soldi (nella sua battaglia contro Airbus ),Una procedura su un anno. …viene (statisticamente )veramente “poco RILEVANTE ” SALVO esserci LEI a bordo. ….!salud

      Mi piace

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...