Tweet si. .Tweet no

L’uso della tecnologia di comunicazione,alla quale evidentemente gli “umanoidi”non sono adeguati(almeno questi umani), la pratica del messaggio istantaneo,magari mal letto o interpretato,è sicura causa di futuri problemi,gravi o molto gravi. Militarmente,con l’arrivo di missili iperveloci(25/30 mila kmh) gli automatismi creeranno ulteriori problemi.Ripeto aggiungiamo,faciloneria,stupididita’,improvvisazione -e malafede -si creano o facilitano crisi politiche economiche devastanti.In un mondo dove sembra tutti siano pronti e desiderosi di sbranarsi -ripeto con i furfanti pronti a sfruttare il giochino. Ieri una frase -politicamente complicata e magari mal articolata del Commissario Europeo,con un “giornalista “(lui SI CRETINO ),che ha mal “sintetizzato” la risposta,e il problema è nato,strumentalizzato,utilizzato. ….poi le “correzioni “fanno più guai che altro.Ci si comporta da uomini delle caverne che maneggiano delle bombe. …..come pensate ne facciano uso? soprammobile o se le scaglino reciprocamente? …questo NON è un tweet. …..ma a chissà quanti risulterà incongruo o sbagliato! !molti penso! !

Annunci

1 Comment

  1. Una volta ci dicevano di contare fino a dieci prima di parlare… e scrivendo uno dovrebbe avere almeno il tempo di rileggere quello che scrive, prima di dare l’invio. Nonostante tutto a volte è facile non riuscire a spiegarsi ed essere mal interpretati, così come le sfumature del linguaggio verbale nel linguaggio scritto richiedono molto più dei pochi caratteri del twitter. Quando ieri ho letto la “dichiarazione” riportata del commissario europeo al Bilancio, il tedesco (!) Gunther Oettinger, sono saltato sulla sedia, e mi sono chiesto se per caso fosse impazzito e avesse deciso di regalare la vittoria a Salvini (che già non ha bisogno di ulteriori spintarelle, mi pare). Sta di fatto, come dice lei, che le smentite contano poco, chi maneggia l’informazione ha grandissime responsabilità (quel giornalista andrebbe come minimo licenziato) perché quello che rimane in mente comunque è il tweet iniziale (se tutti quanti se la finissero di fare dichiarazioni su twitter sarebbe meglio), e le parole è verissimo in certi momenti pesano come pietre! Figurarsi, in questo momento un tedesco che dice agli italiani come devono votare capita proprio come il cacio sui maccheroni! Spero comunque che questa crisi si risolva (presto, anche se luglio non mi sembra indicato…), perché vedere che sul tavolo per la Libia non c’era un rappresentante del nostro governo è avvilente.

    Mi piace

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...