Signora Ripa de Meana 

La Morte deve sempre indurre a moderare i giudizi,per poi “lasciare”al sociologo o al cronista,o addirittura allo storico per personaggi più di spessore un giudizio  (anche questo variabile) come la società.Nel caso della signora, diedi giudizi sferzanti,credo abbia vissuto la propria vita,a suo modo,con la presunzione di una propria “diversità”che non le riconosco.Ha vissuto proclamandosi “diversa”con un certo sprezzo per i “normali”.La sua campagna contro le pellicce -di sé assolutamente condivisibile,mostrando la sua personale pelliccia,la trovai in linea con il personaggio, avendo per una larga parte della vita indossato pellicce e mostrato la propria nei “salotti”della società parassita del tempo . La morte di una persona umile mi turba un millimetro di più. Temo proprio di essere un cattivo irrecuperabile. 

Annunci

6 Comments

  1. A suo modo ha lasciato un segno su di un’epoca… quel “I miei primi quarant’anni” è stato quasi un manifesto di un certo modo di vivere… della sua fine mi ha colpito la sedazione profonda a cui è ricorsa, va approfondito, sembrerebbe rientrare nelle possibilità della “morte dolce”… ne parlavamo tempo fa ( pour parler ovviamente e toccando ferro)… ma non mi sembra di aver sentito prima di questa cosa. saluti cordiali.

    Mi piace

    1. Si la “sedazione profonda “(che non è Eutanasia )che è chiaramente una “preparazione “alla morte. Un po’-semplificando -come in casi particolari si -sottopone il “soggetti”al -coma farmaceutico -Infondo se è possibile perché fare soffrire. ..!?anche se è un modo di allontanarsi dalla realtà della vita! -cosa che io preferirei avere sempre sotto il Mio controllo. Con lei ci andiamo a infilare in certi dedali. ….che però sono interessanti! Invitiamo anche gli altri lettori, senza remore (tranne quelle del confronto civile ).saluti cordiali

      Piace a 1 persona

  2. Non e’ una novita’…..c’era gia’ la possibilita’ della sedazione….e poi sono sempre state utilizzate altre metodiche che tutti conosciamo ma facciamo finta che non esistano: il curante che ti chiede se deve aumentare la morfina cos’e’? Io mi ci sono gia’ trovato: un dosaggio di morfina alto provoca arresto cardiaco, troppo basso provoca dolore……..

    Mi piace

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...