Babbo aveva ragione 

Mentre ero in anticamera di un ministro,ho incontratto un vecchio amico(siamo vecchi ma ancora su piazza!)appena rienitrato dalla Birmania,ovviamente gli ho chiesto notizie sul recente viaggio Papale e della situazione in quel paese. La premio Nobel Aung San Suu Kyi,non sarebbe così “prigioniera”dei “cattivissimi”militari,La signora vive a Naypyidaw,capitale ufficiale della Birmania,dal 2005,situata a 320 km da Rangoon.La dama viene descritta fredda come marmo sulla sorte e pulizia etnica di cui sono vittime i Rohingya,costretti a fuggire nel Bangladesh,per salvare l’unico bene rimasto,ovvero la pelle !La voce che corre nei piani “alti “che il mio amico frequenta,è “”La Birmania sarà buddista oppure non sarà più esistente”e che la signora “”medita””molto pensando a suo padre,il generale Aung San eroe della indipendenza assassinato nel 1947.Tra i “diritti dell uomo “e la lealtà filiale, non esiste problema di scelta! Il mio amico mi ha detto che ha trovato “molta tolleranza “nei suoi affari  (pietre preziose)gli ho fatto notare che i Rohingya,non hanno questo privilegio. …!affari “as usual “.

Annunci

4 Comments

  1. Ma guardi signor Anghessa che in certi casi,lei me lo insegna,non è facile governare,si rischia di diventare martiri inutilmente…anche gli ultimi presidenti USA avevano cominciato bene…poi intervengono gli Ordini Superiori e se non ti adegui almeno un po’, la cosa non finisce bene,grazie x le info signor Aldo e che Gesù benedica tutti ♥

    Mi piace

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...