Pane e olio

Questa è la cretinata della giornata,la sindaca del comune di Montevarchi,suppongo in ansietà di pubblicità,ha deciso di di dare ai bimbi  ( cui i genitori non avevano pagato la mensa ) pane olio e in piena vertigine di generosità una bottiglietta d’acqua! Senza Distinguo di alcun tipo “È una autentica schifezza “”con l ‘aggravante che la sindaca  ( minuscolo) lavorereBBE nel settore della psichiatria! !! 

Annunci

7 Comments

  1. Pane e olio? Quanti ricordi! Quando ero bambino qualche volta mia madre per merenda ci dava il pane secco ammollato e condito con olio, aceto e sale… mio fratello (più piccolo) dice perché non c’era nient’altro ma io sono quasi sicuro che lo chiedevo, perché mi piaceva… questa sindaca però almeno l’aceto poteva distribuirlo! Ma, a parte gli Amarcord, possibile che Montichiari sia messo così male? Di male in peggio si va a finire! O magari la sindaca aveva intenzione di fare una bella bruschettata ed è stata fraintesa? … mi viene in mente che mezzo secolo fa avevamo il doposcuola e pranzavamo a scuola, che aveva le cuoche che cucinavano. I genitori non pagavano, perché lo sviluppo dei bambini era interesse di tutta la società, non solo dei parenti… Ci si riempie la bocca di famiglia, e ci si perde in un bicchier d’acqua (e un tozzo di pane e olio)… cordialità

    1. Io che sono molto più vecchio di lei, ricordo anche io il pane (bagnato ) con olio una punta di sale e origano. .eccellente. Ma oggi non le sembra -idiota -bambini con il piatto -di qualcosa -e gli altri fette (almeno spero plurale ) di pane. …via! ! È una faccenda

      1. Sono discriminazioni odiose… come dicevo, per me nessuna famiglia dovrebbe pagare, perché della scuola pubblica è la collettività che si dovrebbe far carico… ma questa visione si è persa da un bel pò, già quando mio figlio faceva le medie il comune richiedeva un contributo, e già allora c’era chi non voleva o non poteva pagarlo, tant’è che si discuteva di trovare un locale dove far mangiare i bambini che non usufruivano della mensa. Il problema quindi è diventato capire chi non può pagare e chi non vuol pagare, non più se sia giusto pagare o no… e ci vanno di mezzo i bambini. Quando poi ci si scontra tra amministratori ammalati di protagonismo e genitori che non danno nemmeno un panino ai propri figli, vengono fuori queste cose davvero desolanti.

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...