Retorica “eroica “

Solita retorica post attentato, -“”non cambieremo stile di vita -stasera andrò a ballare o al nuovo spettacolo oppure. ..bla bla ! “””Questi “eroi “del sabato sera,sono ridicoli come lo sono i Vari organi stampa giornali televisioni e radio.Provate a parlare agli spettri dei morti  ( per esempio ) della seconda guerra mondiale  -parlo di civili -Dresda Hiroshima Leningrado tanto per un esempio piccolo piccolo ( sic ) adesso abbiamo gli “eroi “della crociera mancata o dei disservizi o chissà cosa. ..Su un pochino di serietà,e di. ..rispetto per i morti. 

Annunci

2 Comments

  1. Purtroppo sembra che non ci rendiamo conto che il nostro “stile” di vita è già cambiato… abbiamo militari ovunque (l’esercito così presente nelle strade non lo ricordavo nemmeno negli anni ’70, anzi in quegli anni era pericoloso che l’esercito fosse “visibile”, almeno così mi sembra di ricordare); i controlli di sicurezza (anche elettronici) sono diventati sempre più pervasivi, alla faccia della privacy. Il fondamentalismo, dall’11 settembre in poi, ci ha convinti a cedere una fetta di libertà in cambio della sicurezza.
    E’ un fenomeno che ci inquieta perché non riusciamo a comprendere come sia possibile, in quello che riteniamo come il migliore dei mondi possibili, qualcuno decida non di prendere un’arma e combattere, ma usare addirittura il proprio corpo come un’arma. Non è una novità assoluta, ma qui ci si fa scoppiare per la speranza non di un mondo migliore o del sol dell’avvenire, ma di un paradiso privatissimo. Fanatismo, pazzia? Ma forse quello che ci inquieta di più in fondo è: ma davvero si può classificare solo come fanatismo e pazzia?
    Finora gli autori degli attentati in Europa per la maggior parte appartenevano alla seconda generazione o figli di rifugiati. Quale dose di disprezzo devono aver maturato rispetto alla nostra società? Al netto della loro pazzia fanatica, come dicevo, cosa abbiamo fatto per meritarcela? Eppure impieghiamo ingenti risorse, economiche ed umane, per essere accoglienti, inclusivi, l’integrazione a parole ci sta a cuore… a volte ho la sensazione che le nostre leggi non siano adeguate al momento… stanno cercando di israelizzarci, nel senso di costringerci a pensare (non nego che capita anche a volte quando gli atti sono davvero barbarici come quello in questione) che se il figlio di un immigrato compie un reato, deve pagare lui e tutta la sua famiglia… mi scusi mi sono dilungato troppo come al solito, e sono anche andato fuori tema (e tra l’altro ho anche usato un plurale che non voleva essere maiestatis, non correggo per pigrizia ma è da considerare come singolare); sono d’accordo che le dichiarazioni sguaiate, specialmente di qualche soubrettina in cerca di visibilità, sono davvero un’offesa ai morti e alla ragione. buon pomeriggio…

    Mi piace

    1. Come al solito devo dirle che concordo con il suo pensiero. Guarda caso sul mio sito Fb (che curo poco ) viene spesso il richiamo di miei post dell anno precedente. Quindi in automatico ripropone su wordpress. Credo che lei “approverà “!cordialità !

      Piace a 1 persona

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...