Sicurezza in Egitto 

  1. Il viaggio di Papa Francesco in Egitto,è stato un successo importante oltre che per il dialogo interreligioso,sul quale non posso dire nulla,per ragioni ovvie. Invece ho seguito con attenzione l’apparato di sicurezza, che è stato ineccepibile,di stile prettamente “russo”e non occidentale.Ho provato informarmi, con i seguenti risultati.In Egitto sono stanziate unità russe per consigliare  ( e partecipare se utile ) le unità antiterrorismo e operazioni speciali egiziane, che sono impegnate pesantemente nel Sinai. .ma anche in Libia,oltre a controllare la sicurezza per occasioni particolari, come la visita papale. L’unità di punta è la “”al-wahndat 777 “”conosciuta come task 777,addestrata dagli “spetsnaz”russi, esattamente della 106 ma divisioneguardie russa,che è una unità aviotrasportata,almeno una compagnia rinforzata (cento uomini )fanno la spola tra Alamein(quanti ricordi ! ! )e Tobruk presso Haftar. Queste notizie,non sono pettegolezzi,ma riprova di una presenza seria e non occasionale,positiva se nelle ns alte sfere si coglie il lato positivo,in prospettiva potrebbero arrivare motovedette di appoggio ai reparti russi, tranquilli,con anche loro sul mare,gli scafisti criminali,avrebberopoco da giocare.Una ultima nota il Ministero Italiano dell Interno e il Ministro Minniti stanno facendo un Ottimo lavoro,con buona pace dei Procuratori “”meditativi ! !!”che parlano tanto e meditano a voce troppo alta. ..
Annunci

1 Comment

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...