Biotestamento 

Sommessamente il mio punto di vista,su un argomento molto importante e delicato,che assumerà sempre maggiore peso,nelle future generazioni. Premesso che considero il suicidio di un individuo maggiorenne può essere “accettabile “in senso etico,diciamo alla giapponese o del classico comandante di nave che “”segue “”la sua nave,oppure che sa di essere gravemente definitivamene spacciato, io sono ben determinato a seguire questo percorso,privatissimo senza avere bisogno dell aiutino altrui, ad esempio non userei la pistola,pratica ma “maleducata ! !perché devo lasciare che -altri debbano raccattare le tue cervella. Fatte queste premesse,non trovo giusto che al morituro vengano sospesi alimentazione e liquidi. Questo NO,SECONDO ME È biologicamente NON etico ! ! Mi piacerebbe sentire il vostro parere. 

Annunci

6 Comments

  1. Mi accosto all’argomento in punta di piedi… che troppo spesso viene affrontato per “tifoserie”, e non si riesce a ragionare. Lascio da parte per ora il suicidio, pratica che ci sara’ sempre, d’onore o di disperazione o di depressione… una libera, o a volte condizionata da regole d’onore appunto, che e’ impossibile credo impedire. Sul fine vita, sono d’accordo con lei. Preso atto che la nostra vita ha comunque un termine, io sono contro l’accanimento terapeutico (cioe’ il prolungamento artificiale della vita oltre la logica… ho visto mettere sondini a persone di oltre 90 anni… e se loro fossero stati d’accordo va bene, lo accetterei, ma contro la volonta’ addirittura)… ma il togliere l’alimentazione e’ disumano. E’ vero, e’ la natura, se uno non riesce piu’ ad alimentarsi sta morendo, ma l’agonia puo’ durare giorni… recentemente alla mamma di un mio amico sei giorni… Io credo che, all’evidenza che non c’e’ piu’ niente da fare, sarebbe meglio una puntura, come con gli animali. Forse e’ brutto da dire, ma la sofferenza e’ molto minore che quella straziante agonia. Forse il prolungarsi serve a chi rimane per darsi una specie di sollievo, del tipo: ha finito di soffrire, mentre una conclusione repentina darebbe dei sensi di colpa… non voglio fare paragoni irriverenti, ma la tenerezza avuta vedendo morire tra le braccia il mio cane, non so se l’avrei avuta dopo giorni di agonia in cui si spera ad ogni momento che muoia. Non penso di essere cinico per questo… e’ quello che vorrei per me, se mi trovassi nelle condizioni di non poter decidere.

    Mi piace

  2. Concordo e NON trovo irriverente il paragone con il cane. Anche io ho avuto cani adoratissimi. La morte sui campi di battaglia è laida, voi che vivete in Europa ( augurando ) tranquilli, negli ospedali è possibile dare “”una morte dignitosa “senza SCARICARE responsabilità morali a medici e operatori sanitari. Mi sembra che dalle sue parti c è stato un “dt morte “se non sbaglio

    Mi piace

    1. Si appena poco tempo fa, all’ospedale di Saronno… solo che i pazienti non erano molto d’accordo! Mentre la vicina Svizzera e’ attrezzatissima… da quanto ho capito ammette il suicidio assistito ma non l’eutanasia. Io credo che di questi temi nel futuro, anche complice l’invecchiamento generale, se ne parlerà sempre piu’… con grandissime resistenze, naturalmente. Spero che alla fine non prevalga la logica “mercantile”: facciamogli una puntura così non pesa alla collettività… questo mi metterebbe paura…

      Mi piace

      1. È proprio questo il vero prevedibile punto di rottura, futuro. Trattare la questione in termini “mercantili “e “consumistici “pensate alle spese e bilanci degli istituti pensionistici. Non pensate che i vecchi?i malati di lungo decorso,gli endicappati (diversamente abili ) espressione ipocrita ! ! Non verranno considerati “meritevoli “di eutanasia ? ??? Io lo prevedo. ….!

        Mi piace

  3. Questo sarebbe terribile perché vorrebbe dire tornare all’eugenetica di inizio ‘900… quella che Hitler perfeziono’ con campi di concentramento e camere a gas. Il controllo deve essere ferreo e rigorosamente statale, secondo me… con pene molto severe…

    Mi piace

    1. Non funzionerà (noi non ci saremo ) .Non posso risponderle sul riferimento a Hitler, abbiamo già molto da discutere sulla attualita ‘.Ci sono numerosi lettori, ma non “entrano” al confronto,perché tanta pudicizia
      La ringrazio per i suoi interventi.

      Piace a 1 persona

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...