Politica del Tomahawk

Al Pentagono è così che designano la politica degli Usa.E Donald Trump l’ha ereditata con entusiasmo.Consente di fare politica delle cannoniere senza troppi rischi diretti,e senza rischiare aerei e preziosi piloti. (questo con potenze medio piccole).I missili sono stati lanciati da due incrociatori,nel mediterraneo orientale,60 dichiarati,uno precipitato alla partenza,ma ne mancano parecchi, sulla base siriana di Sharyat.Incursione preavvertita ai russi e da questi comunicata ai Siriani. In pratica una semplice dimostrazione,volta a rientrare nel gioco sullo scacchiere siriano.I Tomahawk sono missili di crociera piuttosto vecchiotti, nipotini diretti delle V1tedesche della guerra,costano 1,5 milioni $al pezzo,l’USnavy ne possiede circa 4.000 l Airforce alcune migliaia.A partire dal 1991 le forze americane ne hanno tirati circa 2000 su una decina di paesi, solo l Iraq ne ha incassati 1600 circa,senza comunque far vincere una guerra. La motivazione ufficiale di questa operazione è l’uso da parte di Assad di gas.Il dubbio ragionevole è PERCHÉ ?considerando lo sfaldamento avanzato della ribellione Anti Assad,la posizione molto favorevole delle Forze governative e le numerose dichiarazioni sia del Presidente americano quanto quelle della amministrazione Usa e dello stato maggiore americano che NON reclamavanno più la partenza del dittatore siriano.Ancora il 7 marzo i tre capi di stato maggiore Usa,Russia e Turchia hanno trascorso due giorni a pianificare operazioni contro Daesh escludendo Assad dagli argomenti di discussione. ..!!

Annunci

6 Comments

  1. In un giallo quando c’è un delitto per scoprire il mandante ci si chiede: “a chi giova?”. Alla pace non sembrerebbe. Sono un pò perplesso sulle dichiarazioni di diversi leader europei, del tipo che bisogna accelerare i negoziati. Mi sfugge con chi vogliano farli questi negoziati: con Daesh? con le decine di gruppi jiahdisti? Oppure dovrebbero mettersi d’accordo tra di loro gli attori in gioco che hanno interessi contrapposti? Piuttosto che piangere i bambini gasati non sarebbe meglio che Arabia & company smettessero di armare tutti questi “ribelli”?

    Mi piace

    1. Per carità le vittime del gas,siano bambini o adulti,è giusto prendere i responsabili,ma è in corso una guerra con molti troppi partecipanti. E idiota adesso pensare di dire chi è “buono ” e chi non lo è ! ! Certo è molto dubbio che siano quelli di Assad ( bambinesco descriverlo assetato di sangue ) Il Presidente Mattarella è stato diplomatico e chiaro di aprire “trattative “tra governativi ( piacciano o no ) e gli “altri ” Certo non Daesh o al qaeda,ecco che la pseudo coalizione occidentale ha problemi ! Ha degli interlocutori rappresentativi ? ??più numerosi di un club di tiro alla corda ? ? Purtroppo non sembra. ..! ! ! !

      Mi piace

      1. Il nostro Presidente infatti credo sia stato tra i più lucidi, uno dei pochi che ancora usa la vecchia regola di pensare prima di parlare o peggio twittare… ha ragione, la mancanza di interlocutori rappresentativi è drammatica, forse solo i curdi ce l’hanno ma i turchi li vedono come fumo negli occhi… la cosiddetta opposizione democratica del 2011 non so se fosse mai esistita e comunque ora ne è rimasto ben poco, tanti sono anche finiti sottoterra…

        Mi piace

      2. Mica tanti sottoterra,il primo nucleo antiassad era composta da militari siriani ( alcuni forse realmente contro il regime ) molti altri perché cooptati da Saudi Arabia e Qatar,altri da ex colleghi IRAKENI di Saddam. Dei promotori parecchi sono vivi vegeti e ingrassati ben rifocillati,i morti saranno i “loro “soldati uccisi nei combattimenti contro lealisti di Assad ma molti moltissimi uccisi dai djihadisti, parecchi hanno disertato vendendo i loro sontuosi armamenti americani ai djihadisti. Di idealisti ( vivi ) non riempiono una cabina telefonica. Buona pasqua (faccia una preghiera per il papa. ..si accinge ad un viaggio “diverso “del viaggio a Milano )

        Piace a 1 persona

  2. Buona Pasqua anche a lei… si una preghiera non mancherà il benvenuto non è stato dei migliori. Dicono che in repubblica centrafricana fosse più pericoloso, non so, spero vada tutto bene perché le conseguenze sarebbero drammatiche.

    Mi piace

  3. 90 milioni di dollari per fare qualche buca su una base aerea! 90 milioni di dollari perché Trump era tanto che non giocava a Risiko. 90 milioni perché ne abbiamo una caterva e prendono la polvere nei magazzini e poi all’amico mio devo piazzargli una commessa di altri tracchi. 90 milioni usati per dare aiuto concreto e definitivo ai rifugiati nei campi profughi avrebbero creato tanta di quella gente riconoscente da avere un numero di alleati in quelle terre che gli USA non hai mai raggiunto in 50 anni di politica estera fallimentare (e sono stato educato)

    Mi piace

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...