H2O

  1. I problemi idrici  (mondiali ),sono sempre più acuti.Per un occidentale,curiosamente subitodopo gli americani,ci sono proprio gli italiani, che meccanicamente aprono il rubinetto e hanno acqua in abbondanza e di buonaqualità. Io vivendo in Africa  (malgrado uno standard elevato)vedo quante popolazioni, soffrono e fanno salti mortali per avere un minimo vitale di acqua -anche di cattiva qualità!-secondo uno standard  (militare )il minimo procapite dovrebbe essere di 50 litri. Secondo me è possibile rifornire l umanità di una media -Gratuita o a basso costo -di 80 litri quotidiani. Pensate che oggi in Europa e Italia siamo sui 200 /220 litri. Al disopra di un minimo vitale DEVE COSTARE E CARA!!i ricchi -tanto cari a Briatore-giustamente POTENDOLO PAGARE —PAGHINO, PER LA LORO ACQUA riciclata. In piscina etc,questa è unadelle tante soluzioni da organizzare,perché anche se ancora NON sono scoppiate guerre  (tra Stati)ma guerre sociali SI….!!
Annunci

9 Comments

  1. L’Africa è piena d’acqua, ma assurdamente in Africa occidentale viene importata dalla Germania e venduta ai poveri africani (west Africa) a 5 cent./Usd a sacchetto in plastica da 200 cc. che una volta vuoto si riversano a tonnellate per le strade……

    Mi piace

  2. Il Papa è dall’inizio del pontificato che batte sul tasto dell’accessibilità all’acqua, ma nessuno lo ascolta. Sono d’accordissimo nel diversificare le tariffe tra uso alimentare ed altri usi, la gente probabilmente starebbe più attenta. Tra l’altro in Italia pur avendo mediamente una qualità dell’acqua buona, siamo tra i maggiori consumatori di acque minerali, quasi un controsenso. Al momento non sembra che la priorità dell’occidente sia la redistribuzione delle risorse, visto che le disuguaglianze crescono inarrestabilmente (leggo ogni anno il rapporto Oxfam e c’è da mettersi le mani nei capelli, ma noi ci trastulliamo con lo stadio della Roma). Gheddafi aveva estratto addirittura le acque fossili per dissetare Tripoli… da noi però non c’è consapevolezza, e nemmeno io in realtà ne ho, su come il risparmiare acqua da noi possa aiutare gli africani. Voglio dire, bisognerebbe lavorare per ridistribuire (condividere) l’acqua che c’è in Africa, con acquedotti cisterne dissalatori etc., portarla da qua non lo vedo realistico. Forse ci vuole una coscienza africana (intesa come condivisione di obiettivi, di consapevolezza di un destino comune) ma questa mi sembra ben lungi a venire… Una Onu dell’acqua ci vorrebbe, ma con ampi poteri…

    Mi piace

  3. Complimenti vedo che lei segue l argomento,è molto importante che il problema sia seguito con attenzione e competenze. L idea di un agenzia ONU è intelligente purché abbia poteri. Il Papa, è l esempio prestigioso del Magistero della Chiesa, anche NEL CASO DI NON ESSERE ASCOLTATA. Questo in una società dove la polemica sghignazzante è costume.

    Piace a 1 persona

    1. Io sono solo un orecchiante, alcuni argomenti mi colpiscono molto… la faccenda dell’acqua fossile è uno di questi, mi sembra di averla letta in una biografia di Gheddafi scritta da Angelo del Boca, dove si faceva un ritratto dell’ex presidente libico non caricaturale come con un velo di razzismo e molto pressapochismo si faceva sui media. Uomo con luci e molte ombre senz’altro, ma in quei posti chi non le aveva? E si è poi visto alla luce dei vari fallimenti delle primavere arabe. Seguo Oxfam quando posso, trovo i suoi rapporti sempre interessanti ed esaustivi. Per chi voglia leggerci i segnali dell’impossibilità di fermare le migrazioni quando le ingiustizie sono sempre crescenti, credo ci sia scritto tutto. Addirittura ci sono consigli di organizzazioni come Fmi o quello di grandi capitalisti che suggeriscono di aumentare la tassazione sui ricchi per redistribuire la ricchezza! E non sto parlando di comunisti e nemmeno socialisti… E’ come se qua un Berlusconi dicesse: o ragazzi, tassatemi un pò di più che così non si può andare avanti! Invece abbiamo i nostri Briatore che inneggiano al richiamo dei ricchi a bassa tassazione… una miseria umana che forse ci meritiamo, non so. Papa Francesco, per me, è un grande Papa… la Evangelii Gaudium e la Laudato sii conterrebbero tutte le indicazioni necessarie per raddrizzare tante storture… il problema è che nemmeno chi ha responsabilità di governo e si dice cristiano lo ascolta, figurarsi gli altri.. ma non è che i semplici fedeli siano meglio dei governanti. Ma qua mi fermo che sto debordando… buona serata!

      Mi piace

      1. Gheddafi è stato un problema, ma. …proprio quando stava “marciando “x Canossa!lo facciamo fuori ! senza togliere ne aggiungere giudizi facili. Lei parla di “debordante “DEBORDI. .DEBORDI saluti cordiali

        Mi piace

LASCIA UN COMMENTO...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...